Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

L’era disattenta

18 Giugno | 18:30 22:00

Verità e bugie al tempo di algoritmi e intelligenza artificiale

La nuova stagione di HYPERTALK inizia da L’Era Disattenta, un confronto a più voci per esplorare i meccanismi che l’era digitale – logorando, veicolando, attraendo, sfruttando – impone alla nostra attenzione.

Partendo dal più recente libro di Emanuele Bevilacqua Attenzione e Potere – Cultura, media e mercato nell’era della distrazione di massa analizzeremo come la concentrazione umana sia influenzata e messa a dura prova dai dispositivi digitali, e come sia diventata una merce preziosa nell’era dell’informazione.

Cinque miliardi di umani connessi alla rete; una Babilonia in cui molti parlano ma pochi colgono il senso dei discorsi. 

Attenzione e Potere

Durante l’incontro, approfondiremo concetti fondamentali per comprendere la nostra esistenza nell’era contemporanea: il tempo come valuta nell’economia digitale; le sofisticate strategie di attrazione utilizzate dai media per catturare e mantenere l’attenzione; discuteremo come le piattaforme digitali utilizzino strumenti avanzati per monitorare l’interazione degli utenti; ed esamineremo le implicazioni economiche e le conseguenze di questa competizione, ovvero l’impatto sociale e psicologico.


HYPERTALK presenta L’era disattenta – verità e bugie al tempo di algoritmi e intelligenza artificiale
Con: Emanuele Bevilacqua, Priscilla De Pace, Davide Dormino, Fabrizio Sammarco

QUANDO

Martedì 18 giugno
dalle 18:30 alle 22:00

COSTI

La partecipazione è gratuita.
È consigliata la prenotazione, i posti sono limitati

CANCELLAZIONE

Se non riuscissi a partecipare disdici la tua prenotazione per consentire alle altre persone interessate di iscriversi.

  • 18.30 – Apertura porte
  • 19.00 – Inizio talk, con Emanuele Bevilacqua, Priscilla De Pace, Davide Dormino, Fabrizio Sammarco

L’era disattenta

Verità e bugie al tempo di algoritmi e intelligenza artificiale

Quattro voci che contribuiranno a svelare le dinamiche nascoste, gettando sguardi da prospettive diverse sulle implicazioni della tecnologia (rischiose o vantaggiose che siano) sulle nostre identità, sulla nostra libertà e sulla nostra sicurezza.


Intervengono

Emanuele Bevilacqua

Si occupa di gestione dei media e delle imprese culturali. È stato AD di Internazionale, di EPC (gruppo L’Espresso, Micromega, Limes) e di Colors Communications di Benetton Group. Curatore di opere per Stile Libero Einaudi, Giunti e Fortune, è autore di Battuti e beati, Beat e Be Bop, Il labirinto dell’attenzione. Insegna Digital Publishing presso l’Università della Svizzera Italiana.

Priscilla De Pace

Autrice e studiosa di Environmental Humanities. Scrive per diverse riviste culturali, cartacee e online. La sua newsletter Una goccia raccoglie essays personali su cultura digitale, nuovi media e società. 

Davide Dormino

Scultore e artista visivo.
Ha realizzato opere ambientali permanenti in Italia e all’estero, Breath (2011) ad Haiti, realizzata ad un anno dalla catastrofe del terremoto, per incarico delle Nazione Unite.
“Anything to say?” (2015), una scultura itinerante dedicata al coraggio di coloro che lottano per difendere la libertà di espressione e informazione nel mondo.

Fabrizio Sammarco

Classe 1981, founder e amministratore delegato di ItaliaCamp società partecipata da: Poste, Invitalia, Rcs, Unipol e FS. PHD in Diritto delle Relazioni di Lavoro (Fondazione Marco Biagi Università Modena e Reggio Emilia). Laurea in Scienze Politiche e specializzazione in Business e Communication (Washington e Boston, Harvard University). Collabora con la LUISS per ricerca e didattica sui temi impact e innovation.


HYPERTALK

HYPERTALK è il frutto della collaborazione tra le Industrie Fluviali e Luiss University Press. Una serie di eventi per raccontare i nessi causali che legano storia comune e prospettive futuribili, indagando in particolare il rapporto tra tecnologia e potere.


Dettagli

Data:
18 Giugno
Ora:
18:30 – 22:00
Prezzo:
Accesso gratuito
Categorie Evento:
,