Oroscopatologo: Scorpione


Abbiamo ricevuto un misterioso carteggio dal Giappone. All’interno c’erano un manuale di chiropratica del 1902, appunti crittografati, calze di nylon, una complessa teoria del complotto e numerosi manufatti ispirati a stereotipi cinesi vagamente razzisti.
Sul plico c’era scritto soltanto
Oroscopatologo: processione zodiacale e barbarie. Affascinati dagli scritti, e preoccupati da una possibile crisi internazionale, abbiamo pensato di raccogliere queste previsioni in una nuova rubrica dedicata all’astrologia.
Questo mese per l’
Oroscopatologo: lo scorpione.

Oroscopatologo: scorpione
Photo by Simon Shim on Unsplash

Scorpione

La vostra pignoleria non vi sarà accanto questo mese.

Prima rapirete la persona sbagliata, scambiandola per un secessionista taiwanese che avete l’incarico di far fuori. Poi cadrete dentro il vostro cappello magico rimanendoci incastrato per quattro giorni, costretti a mangiare il coniglio e la colomba che erano lì dentro, crudi, per sopravvivere.
“Non potrebbe andare peggio”, penserete poco prima che un vostro compagno vi tiri fuori, sporchi e impiastricciati di piume e pelo, durante un gioco di prestigio in un ristorante, tra lo stupore degli astanti.


Non finirà qui, purtroppo, perché neppure il tempo di capire cosa sta succedendo e verrete rapiti a vostra volta da un bonzo tibetano che vi assesterà anche un bel colpo in testa. Al vostro risveglio sarete in una specie di stanza disadorna legati a una sedia, con un tovagliolo in bocca.
“Per chi lavori?”, “Qual è lo scopo della vostra rete?”, “Sai che solo il 2% della popolazione mondiale riesce a risolvere questo sudoku?” saranno alcune delle domande a cui non potrete rispondere poiché il vostro aguzzino non si sarà ricordato di togliervi il bavaglio. Inutile fargli segni con gli occhi, dato che è un bonzo cieco. Non vi resterà che pazientare, e provare ad addormentarvi contando le sberle che vi rifilerà ad ogni risposta non pervenuta. Alla fine, pesti e sedati, legati e mesti, verrete nascosti nella stiva di una nave, una nave in partenza proprio quella sera per chissà dove.

È la fine della vostra misera esistenza? Finirete per sperarlo, ma quando dopo un paio di giorni starete per abbandonarvi alla fame e alla sete, verrete scoperti da un esercito di freak guidato da una vostra vecchia conoscenza, o perlomeno dalla sua metà superiore, ché quella inferiore sarà invece composta da lunghe e affusolate gambe femminili sotto una gonna verde e da un paio di scarpe eleganti con tacco 10. Vi slegherà dicendovi: “Louis, credo che questo sia l’inizio di una bella amicizia”. Non vi chiamate Louis ma potrebbe esser saggio non contrariarlo.


I nati nel segno della Vergine possono verirficare se le previsioni del mese scorso si sono avverate.

Autore

Mu Ho scrive perché non ha nessuno con cui parlare.
Autore presso altro da sé, non ha studiato alla scuola Holden, né in altra scuola di qualsiasi ordine e grado. È illetterato ma fortunatamente vive in Giappone, dove non si usano lettere ma ideogrammi. Non conosce neppure quelli, comunque.
Manca talmente di fantasia tanto che quando dorme nelle sue fasi REM sogna di essere nella fase non REM.