Oroscopatologo: Vergine


Abbiamo ricevuto un misterioso carteggio dal Giappone. All’interno c’erano un manuale di chiropratica del 1902, appunti crittografati, calze di nylon, una complessa teoria del complotto e numerosi manufatti ispirati a stereotipi cinesi vagamente razzisti.
Sul plico c’era scritto soltanto
Oroscopatologo: processione zodiacale e barbarie. Affascinati dagli scritti, e preoccupati da una possibile crisi internazionale, abbiamo pensato di raccogliere queste previsioni in una nuova rubrica dedicata all’astrologia.
Questo mese per l’
Oroscopatologo: la vergine.

Vergine

Periodo con fasi alterne di fortuna e sfortuna.

Fortuna, quando riuscirete a infiltrarvi in una rete terrorista di prestidigitatori cinesi nonostante il vostro capo avesse espresso dubbi sulle vostre capacità di agente segreto; sfortuna, quando dopo un solo giorno vi scopriranno e vi infileranno in una cassa e segheranno a metà.

Fortuna, quando capirete che è solo il vecchio trucco della donna tagliata in due osservando la metà della cassa con i piedi, che portano scarpe diverse e quindi non sono i vostri. Sfortuna, quando vi rinchiuderanno in un magazzino strapieno di casse tagliate a metà con piedi che si agitano e teste che chiedono se avete visto i loro piedi (io porto il 43, scarpe eleganti marroni, per piacere qualcuno può dare un’occhiata?), e il fatto che non sentiate la parte inferiore del corpo non vi sembrerà certo di buon auspicio.

Fortuna, quando riuscirete a liberarvi e aprire la vostra mezza cassa; sfortuna, quando capirete che anche voi siete davvero solo mezzo e non avendo tempo da perdere prenderete la prima cassa con piedi che troverete per unirla alla vostra metà. Fuggire con quei tacchi da 10 centimetri non sarà affatto semplice. Ricomporrete più casse possibili dei disgraziati prigionieri nel magazzino ma nessuno sembrerà combaciare con la propria metà. E tenterete così una rocambolesca fuga, con un esercito di uomini grassi con gambe sottili, donne eleganti con gambe da culturista ma pelose, uomini d’affari con gambe tornite e calze a rete, e tutto quello che la natura può immaginare, più un paio di casi che neppure la Natura né Dio stesso avevano previsto.

Fortuna, ancora, quando con uno sforzo riuscirete ad aprire insieme l’enorme porta del vostro magazzino, e di nuovo sfortuna, quando capirete che non era un magazzino ma un container, e siete su una nave in pieno oceano.

Divide et impera, dice il detto. Per ora dovrete accontentarvi della prima parte ed elaborare un piano per la seconda.


I nati nel segno del Leone possono verirficare se le previsioni del mese scorso si sono avverate.

Autore

Mu Ho scrive perché non ha nessuno con cui parlare.
Autore presso altro da sé, non ha studiato alla scuola Holden, né in altra scuola di qualsiasi ordine e grado. È illetterato ma fortunatamente vive in Giappone, dove non si usano lettere ma ideogrammi. Non conosce neppure quelli, comunque.
Manca talmente di fantasia tanto che quando dorme nelle sue fasi REM sogna di essere nella fase non REM.